Cactus e Dintorni

  • Augmenter la taille
  • Taille par défaut
  • Diminuer la taille
Home Forum

Cactus e Dintorni

  • Settembre 20, 2021, 07:43:10 *
  • Benvenuto, Scegli una sezione e crea un nuovo topic!
ATTENZIONE: il forum NON richiede la registrazione.
Ricerca avanzata  

Autore Discussione: Neocardenasia Herzogiana - Temperatura minima  (Letto 8797 volte)

Max

  • Visitatore
Neocardenasia Herzogiana - Temperatura minima
« inserita:: Febbraio 15, 2013, 11:56:39 »
Ciao a tutti! Ho un "grosso" (meglio dire forse "alto") problema. Mi hanno regalato qualche anno fa una bellissima Neocardenasia Herzogiana già grandina.

Ora, dopo qualche anno che la tengo in una veranda ben esposta a sud (ma purtroppo riscaldata, non ho altra possibilità), è cresciuta molto (anche se abbastanza più sottile che alla base) e sta per raggiungere il soffitto! Comunque sembra sana perché nella veranda ha molta luce e anche sole diretto.

Quindi ora non so come fare. Ho pensato di dividerla in due (sempre che sia possibile), ma mi sarebbe comunque un po' ingombrante (anche perché, almeno alla base, ha spinone davvero grandi e potenzialmente pericolose). Mi chiedevo quindi se fosse possibile metterla all'aperto, magari in buona esposizione.
Ho però paura che mi si congeli e muoia. Potrei metterla in pianura a Forlì (dove vivo, lat. 44°13′), magari riparata da un muro ed esposta a sud.

Cosa ne dite? Potrebbe farcela o andrebbe incontro a morte certa? Grazie in anticipo per l'aiuto....
Registrato

admin

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Messaggi: 825
Re:Neocardenasia Herzogiana - Temperatura minima
« Risposta #1 inserita:: Febbraio 16, 2013, 10:34:48 »
E' un problema comune a tutti gli amatori di succulente con piante che hanno raggiunto notevoli dimensioni. Il fatto che la tua herzogiana sia divenuta più sottile verso la punta dipende dal fatto che nella buona stagione andava portata all'esterno, anche se mi rendo conto non essere operazione molto agevole. Chiedi se fosse possibile tenerla all'aperto. Visto che risiedi a Forli direi che per qualche anno potrebbe sopravvivere, ma al primo inverno veramente rigido (e ultimamente ce ne sono stati), anche se riparata da tessuto non tessuto e col piede pacciamato, suppongo che il rischio di perderla sarebbe molto molto alto. Qualche gelata potrebbe anche sopportarla, ma se queste si ripetono i vasi finirebbero per scoppiare con la conseguente perdita della pianta.
Il mio consiglio è quello di farne a primavera due piante più o meno della stessa altezza divenendo in tal caso più facilmente gestibili.
Riguardo la pericolosità delle spine direi di mettere un qualche riparo così da impedire la possibilità che accidentalmente qualcuno si possa far del male avvicinandosi troppo.
Registrato

Max

  • Visitatore
Re:Neocardenasia Herzogiana - Temperatura minima
« Risposta #2 inserita:: Febbraio 19, 2013, 04:46:57 »
Grazie Admin per la risposta. Immaginavo che il rischio gelata fosse alto ma, come si dice, tentar (di capire meglio) non nuoce...  ???

Cercherò pertanto di fare la suddivisione appena migliorerà un po' la stagione.

Comunque grazie ancora per l'aiuto e complimenti per il sito, davvero utile!  :)
Max
Registrato
 

Home Forum

Nos publications

  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
  • Le nostre Pubblicazioni
Ajouter site aux Favoris
Ajouter page aux Favoris

Offrez une tasse de café

Soutenez Cactus & Dintorni!